Iniziativa in collaborazione con il Comune di Varese

Con la Direttiva 2012/29/UE, l’Unione Europea si è impegnata nella protezione delle vittime di reato e nell’istituzione per gli Stati membri di norme di assistenza in tale sfera. Ha riconosciuto quindi lo status di vittima da reato in ambito europeo, includendo nella definizione sia la persona che abbia direttamente subito un danno dal compimento di un reato – in caso di decesso di questa a causa dell’illecito - sia i suoi familiari, in cui si inseriscono anche i conviventi in situazioni affettive stabili e continue. Si parla di “giustizia riparativa” perché lavora sugli effetti distruttivi che il reato ha generato e apre, in primis, l’incontro a tutti i soggetti coinvolti (reo e vittime).


In quest’ottica, lo Sportello per le vittime dei reati nasce all’interno del progetto “In-contro” dando piena attuazione alla Direttiva. Il progetto, di cui è capofila il Comune di Varese, è partenariato da Cooperativa Lotta Contro L’Emarginazione, che gestisce lo Sportello in oggetto, e Fondazione Enaip.


Lo Sportello è aperto a vittime in emersione di bullismo, cyberbullismo o a vittime di qualsiasi reato, che abbiano già affrontato un iter processuale e questo si sia concluso. Si tratta di un servizio che offre uno spazio di ascolto e di sostegno in modo gratuito e riservato. L’incontro avviene in un patto reciproco di disponibilità, da una parte, a raccontare la sofferenza e, dall’altra, ad accoglierla. È tenuto da un Educatore, che accompagna nella rilettura di quanto accaduto con l’obiettivo di dare voce alla parte lesa dal reato. Il percorso prevede quattro o cinque incontri a carattere educativo, che possono concludersi in un percorso libero e gratuito con la Psicologa dello Sportello. Al beneficiario è garantita la libertà di interromperlo in ogni momento.


Lo Sportello apre anche alla possibilità di fare una mediazione penale a carattere riparativo, tra reo e vittima, condotta da altri professionisti del Servizio.


La sede è in Via Giuseppe Vincenzo Walder 47, Varese.


Vista la contingenza sanitaria, i colloqui presso lo Sportello si intendono previo appuntamento telefonico.


CONTATTO DI RIFERIMENTO:

+39 338 6198570 - Dr.ssa Arianna Novello

Si comunica disponibilità ad effettuare colloqui anche in videochiamata, tramite Whatsapp e/o altre piattaforme.

 

Download
Download this file (Flyer Sportello Vittime.pdf)Flyer Sportello Vittime.pdf[ ]4070 kB

Ultime notizie

GIORNATA DELLE OPPORTUNITÀ

VENERDÌ 16 APRILE DALLE ORE 17.00, in collegamento online.

 

Partecipazione alle tavole gratuita. Iscrizione obbligatoria sul sito: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdVoXP9GaMT6GOGyl3OrzXeym7xtMoOz2cFhmxEvMq0f4K4lg/viewform

 

MISURE A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O IN CONDIZIONE DI NON AUTOSUFFICIENZA

Tramite il FONDO NON AUTOSUFFICIENZA d.g.r. 4138/2020 si possono richiedere buoni e voucher per interventi di sostegno a domicilio alla persona e alla sua famiglia.

Chiedi informazioni del bando ai servizi sociali del tuo comune di residenza.

È POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA DAL 1° APRILE AL 31 MAGGIO 2021.

CONSIGLIO COMUNALE del giorno 8 aprile 2021

Si informa che il Consiglio comunale è convocato in seduta ordinaria, presso la Sala Consiliare di P.zza Libertà, 19, per il giorno 8 aprile 2021, ore 20.45.

La seduta non sarà accessibile da parte del pubblico, ma, salvo impedimenti tecnici, sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Ternate.

Disponibile l'ordine del giorno.

 

Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?

Invia segnalazione

 

Torna all'inizio del contenuto